pedofilia_professore_universitario

Si tratta di Walter Lee Williams,65 anni, professore di Antropologia e Storia specializzato anche in elaborazione di teorie relative al gender presso la University of South California. È stato dichiarato colpevole per aver intrattenuto rapporti sessuali con giovani minorenni, compresi tra i 13 e i 16 anni (ma forse anche a partire da 9 anni) all’estero. 

In Messico, era stato arrestato tempo fa con l’accusa di pedofilia ma soltanto di recente l’uomo ha confessato di aver commesso veramente i fatti.                                                                                                                
Più volte, con la scusante della ricerca accademica, il professore ha viaggiato nel sud-est asiatico: in realtà i suoi viaggi “accademici” erano solo un’occasione per incontrare ragazzi minorenni e avere rapporti con loro di presenza, dopo avere svolto delle sessioni di sesso tramite webcam.                                                                             
I luoghi privilegiati? Filippine ma anche Indonesia, Polinesia e Thailandia.

Prima di dare le proprie dimissioni, l’esperto di gender, nel 2011, aveva dato agli archivi LGBT dell’Università del Sud California, materiale contenente immagini a sfondo sessuale molto spinto ritraenti “lascive rappresentazioni visuali di minori”. 

Di fronte a tutto ciò, c’è chi lo considera un “eroe”, non solo perché è stato uno dei principali pionieri degli studi di genere ma per il lavoro svolto a favore della comunità lesbo-gay di Atlanta negli anni Sessanta.

Chissà che tipo di lezioni di genere forniva ai suoi alunni uno che dietro nascondeva tutto questo… a voi le considerazioni.

 

La Redazione

About The Author

1 Comment

  1. Molto interessato vorrei avere tuute le vostre notizie sempre… Dio vi benedica

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close