10630640_632412946873029_5658929045138769601_o-300x168

Palermo 08/08/2014 è stata discussa ed approvata in consiglio comunale la Mozione Urgente per l’istituzione della famiglia naturale. Sulla scia di altre iniziative simili, quali ad esempio quella alla Regione Lombardia presentata dalla Lega Nord, anche a Palermo è stata discussa ed approvata in consiglio comunale una mozione urgente che mira ad impegnare il comune “ad individuare una data per la celebrazione della “Festa della Famiglia Naturale”, fondata sull’unione fra uomo e donna, promuovendone sia direttamente che indirettamente attraverso scuole, associazioni ed Enti Locali la valorizzazione dei principi culturali, educativi e sociali.”

Questo è un primo passo che vede finalmente smuoversi qualcosa anche nel comune di Palermo. Bisogna che presto questo tipo di attività politiche vengano intraprese sia a livello comunale, in tutte le realtà sensibili a questi temi, sia a livello regionale che a livello nazionale. Cristiani per la Nazione vi esorta a prendere posizione contro la deriva relativistica che sta prendendo la nostra nazione. Urge e c’è bisogno che si passi all’azione ed alla sensibilizzazione delle menti e dei cuori in queste tematiche ed ognuno di noi può fare gettando quel seme che presto diventerà riferimento per altri

La mozione presentata dal Consigliere Figuccia di Forza Italia, pone accento sulla natura della famiglia e sulla sua preservazione quale concetto sociale, giuridico ed anche religioso. Sui 34 presenti i votanti sono stati 30 e gli astenuti 4 ed anno così votato: Astenuti 4: Filoramo, Leonardi, Orlando e Vinci; Favorevoli: Aluzzo, Bonvissuto, Calì, Calò, Caracausi, Catalano, Faraone, Ferrara, Figuccia, Galvano, La Corte, Lo Cascio, Lombardo, Lo Nigro, Mangano, Maniaci, Mazzola, Mineo, Occhipinti, Pullara, Russo, Sala, Sanlorenzo, Scarpinato, Scavone, Spallitta, Tantillo, Torta, Tramontana, Veronese.

In un comunicato stampa Figuccia ha dichiarato: “Approvando il documento da me presentato, il Consiglio Comunale impegna la Giunta ad individuare al più presto una data nella quale celebrare la “Festa della famiglia naturale”, appunto il “Family Day”. E il sì arrivato ieri sera rappresenta la vittoria di chi, lo scorso anno, ha dovuto subire l’istituzione del registro delle coppie di fatto: in un anno, dal luglio 2013 ad oggi, soltanto 42 coppie si sono registrate, ciò significa che è uno strumento quasi del tutto inutile, di cui i palermitani non sentivano alcun bisogno. Un’ulteriore dimostrazione che la stragrande maggioranza silente dei cittadini sta dalla nostra parte e non con la variopinta Amministrazione Orlando. Adesso, il sindaco deve adoperarsi affinchè la “Festa della Famiglia Naturale” sia promossa nelle scuole, nelle associazioni e negli Enti locali attraverso la valorizzazione dei principi culturali, educativi e sociali.” Continuando nell’analisi di quanto è accaduto nell’ultimo periodo riguardo al trattamento della famiglia e delle strategie adottate dal Comune di Palermo in tema di famiglia , unioni civili e più in generale sui diritti civili, figuccia continua dichiarando che “Ieri sera, il Consiglio Comunale ha approvato la mozione per l’istituzione del “Family day”, la festa della famiglia naturale, l’unica riconosciuta prima da Dio e poi dalle Istituzioni. E’ la giusta risposta a coloro che lo scorso anno hanno voluto il registro sulle coppie di fatto, che sono soltanto dei surrogati. Ringrazio i miei colleghi consiglieri che in massa hanno dato il proprio sostegno alla mia mozione, volendo così affermare un principio che resta imprescindibile: l’unica vera famiglia riconosciuta è quella naturale, formata da un uomo e da una donna, come d’altronde sancisce l’articolo 29 della Costituzione Italiana: “La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio”. Tutte le altre sono soltanto dei surrogati.”

Non manca anche un riferimento a chi, pur facendo parte delle istituzioni religiose, non ha osato opporsi a è accaduto nei mesi scorsi “subendo senza fiatare l’imposizione del registro delle coppie di fatto e, peggio ancora, in occasione del Festino 2013,  permise che la Cattedrale diventasse lo schermo dove proiettare i simboli del “Gay Pride”, come quasi un novello Giuda che tradisce i valori cattolici e cristiani.” Lo stesso Figuccia ha annunciato che presto verranno messe in atto delle iniziative per promuovere il “Family Day”.

[metaslider id=86]

CxN

About The Author

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close