L’organizzazione Mondiale della Sanità è l’agenzia specializzata dell’ONU che si occupa della “salute” di tutti i popoli del mondo (siamo proprio in buone mani!!!). Essa ha diffuso, proprio per i governi europei, un documento che ha per obiettivo di indicare “ciò che bambini e ragazzi dovrebbero sapere”. Tale documento non vincola gli Stati, ma li “consiglia con fermezza” di piegarsi alle logiche della cultura pansessualista ed ispirata all’ideologia gender, per imporla nelle educazione di bambini e ragazzi.
Riportiamo di seguito, gli argomenti “educativi” proposti in base alla fascia di età di appartenenza.

0-4 ANNI

Gioia e piacere nel toccare il proprio corpo, masturbazione infantile precoce

4-6 ANNI

Masturbazione, cosa da una sensazione piacevole? (ascolta il tuo corpo). Atteggiamento “il mio corpo appartiene a me” e consapevolezza di decidere per se stessi.

La “varietà” delle relazioni;

La sessualità: sensazioni legate alla sessualità (piacere, eccitazione, vicinanza.

Amore verso le persone dello stesso sesso e relazioni tra persone dello stesso sesso.

Diverse concezioni di famiglia.

6-9 ANNI

Masturbazione- autostimolazione;

Rapporti sessuali.

Amore verso le persone dello stesso sesso.

9-12 ANNI

Masturbazione, uso di preservativi

Orientamento di genere.

La prima esperienza sessuale.

Piacere e orgasmo.

Espressioni della sessualità: baciarsi, toccarsi, accarezzarsi

Diverse forme di relazioni di coppia

12-15 ANNI

Riconoscere i segni della gravidanza.

Procurarsi contraccettivi tramite il personale sanitario.

Gravidanza anche in relazioni omosessuali.

Fare “coming out” ( svelare la propria omosessualità).

15 E OLTRE

Diritto all’aborto.

Pornografia, omosessualità, bisessualtà, sessualità.

Il documento è pubblico e visionabile al sito: 
http://www.aispa.it/attachments/article/78/STANDARD%20OMS.pdf

About The Author

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close