Mdk - Mum Dad & Kids

Mum Dad & Kids”è il nome della nuova iniziativa dei cittadini europei che sarà ufficialmente registrata dalla Commissione il 15 dicembre, passaggio necessario per dare seguito ad ogni “iniziativa dei cittadini europei” (ICE) che rappresenta uno dei principali strumenti di democrazia partecipativa all’interno dell’Unione europea. È stato lo stesso comitato promotore dell’iniziativa a rendere nota, in un comunicato, la decisione della Commissione di accogliere l’istanza presentata lo scorso 15 ottobre, approvando, in questo modo, il contenuto e la forma della proposta, finalizzata ad introdurre nel contesto giuridico e istituzionale europeo, definizioni chiare ai concetti di famiglia e matrimonio.

“E ‘con grande soddisfazione che il Comitato “Mum Dad & Kids” prende atto di questa decisione” si legge nel comunicato, in quanto “la Commissione europea ha riconosciuto che le misure proposte, ovvero una definizione di matrimonio basata esclusivamente sull’unione tra uomo e donna, e la definizione di famiglia come realtà basata sul matrimonio tra uomo e donna e/o sulla relazione tra padre, madre e figli, rientrerebbero tra le competenze dell’UE e sono compatibili con i valori fondamentali dell’UE”.

Un riconoscimento formale non da poco poiché dà il via all’iniziativa che permetterebbe, qualora fosse accolta in seguito, di dare una chiara e puntuale definizione all’istituto familiare e a quello matrimoniale, offrendo così agli stati membri un “terreno comune” dal punto di vista giuridico, certo e valido per tutti al fine di evitare situazioni di paralisi legislativa. Ed è proprio questo il vero obiettivo dell’iniziativa: “La necessità di una tale definizione – continua il comunicato – è emersa la scorsa settimana quando una proposta della Commissione riguardante un nuovo regolamento UE concernente la competenza, la legge applicabile, il riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia di regimi patrimoniali è stata respinta da quegli Stati membri i quali temevano che la misura proposta li costringesse a dare valore giuridico a un concetto di “matrimonio” che si trova in radicale contraddizione con la giurisdizione pubblica nazionale”. Di qui l’importanza di disporre di concetti di base chiari che non lasciano spazio ad equivoci.

La legge deve essere conforme ad una realtà umana universale: il matrimonio e la famiglia creano l’ambiente sicuro e stabile in cui i bambini possano crescere con il padre e la madre. Questo è ciò che è meglio per loro – come riconosciuto dalla Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo – e quindi è anche ciò che è meglio per la società” conclude il comunicato del Comitato promotore annunciando che prossimamente, una volta messa a punto la piattaforma on-line, lancerà la campagna per la raccolta di un milione di firme necessarie per invitare la Commissione ad accogliere le misure proposte ed adottare i conseguenti provvedimenti in questo settore.

About The Author

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close