Mostra

Dopo essere stata censurata in Messico, per l’Italia, Palermo, diventa la nuova tappa prevista per lo svolgimento della mostra di Hermann Nitsch, l’artista del “ribrezzo”. Il suo “Teatro delle orge e dei misteri”, ispirato alla mitologia greca, non passa inosservato: vede come protagonisti animali destinati al macello (ma ancora vivi!) i quali vengono squartati, messi in croce e letteralmente torturati davanti al pubblico. Il suo obiettivo è rievocare le orge dionisiache e, attraverso lo spargimento di sangue degli animali, giungere alla purificazione della coscienza. Il sangue degli animali, di cui il pubblico viene imbrattato, diventa quindi il mezzo attraverso cui ciò può avvenire.

L’evento è previsto in date 10 luglio-20 settembre presso lo spazio dello Zac, ai cantieri culturali della Zisa. È previsto l’allestimento di una quarantina di tele e fotografie che ritraggono le sue “azioni”.

Sul web è già stata lanciata la petizione per bloccare l’evento: il palermitano Antonio Leto ha già raccolto più di ottomila firme di persone che chiedono al sindaco Leoluca Orlando l’annullamento della mostra. Anche a Febbraio, a città del Messico, l’artista avrebbe dovuto svolgere una mostra, annullata a seguito di una petizione sul web. Noi vogliamo fare lo stesso!

 

Clicca qui per firmare la petizione e bloccare lo svolgimento di questa mostra:
https://www.change.org/p/cancellate-la-mostra-di-hermann-nitsch-a-palermo

La Redazione

About The Author

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close